VIDEO- Renzi, fiume in piena ad Avellino: ho fatto degli errori, ma il sì al referendum è per il vostro futuro

0
299

 

GUARDA VIDEOL’APPELLO AL SI’
RENZI SALUTA

Ho fatto degli errori, ho comunicato con troppa enfasi il mio ruolo. Il 4 dicembre dipende da voi. La domanda è Si o No. La riforma non è la fine di tutto, è l’inizio di una storia nuova».
Lo afferma il premier Matteo Renzi a un incontro per il Sì al teatro Carlo Gesualdo di Avellino. Mancano 39 giorni…io rispetterò tutti. A quelli che vogliono votare Sì io chiedo una cosa: mettetevi in gioco, questa battaglia non è per me ma per l’Italia. Questa riforma cambia l’Italia, non lasciamo l’Italia solo a quelli che sanno solo dire No», sottolinea Ren concludendo il suo intervento.
Mancano 39 giorni…io rispetterò tutti. A quelli che vogliono votare Sì io chiedo una cosa: mettetevi in gioco, questa battaglia non è per me ma per l’Italia. Questa riforma cambia l’Italia, non lasciamo l’Italia
 olo a quelli che sanno solo dire No», sottolinea Renzi concludendo il suo intervento. («Spadolini nell’82, Bozzi nell’83, De Mita nel 1992, Nilde Iotti nel 1993, poi la commissione D’Alema quella del patto della crostata, poi la riforma costituzionale la propone prima D’Alema poi c’è il Comitato dei saggi con Napolitano: 35 anni di lunghi dibattiti che chiedono la stessa cosa: superare il bicameralismo paritario, ridurre i costi, eliminare gli enti inutili, fare ordine nei rapporti tra Stat centrale e Regioni». Lo afferma il premier Matteo Renzi a un incontro per il Sì al teatro Carlo Gesualdo di Avellino.
IL RESCONTO COMPLETO DELLA VISITA DEL PREMIER IN IRPINIA, IN UN INSERTO SPECIALE DI 4 PAGINE SULL’EDIZIONE DI DOMANI, GIOVEDì 27 OTTOBRE, DEL QUOTIDIANO DEL SUD