VIDEO Sibilia punta ad “Avellino città a misura di disabile” e lancia il M5S per le amministrative: vinceremo

0
397

 

 GUARDA IL VIDEO
Censimento e Carta dei Servizi sociali, utilizzo di spazi e strumenti gratuiti. mobilità gratuita e accessibile e no a "lettere scarlatte".
Sono le principali soluzioni che il parlamentare irpino Carlo Sibilia individua per porre rimedio al grave disagio sociale e alla totale indifferenza di chi di dovere verso i bisogni dei disabili, sulla scorta del lavoro che sta facendo il sindaco grillino di Livorno, Filippo Nogarini.

Un dettagliato dossier sulle principali criticità che vive la città di Avellino, (GUARDA IL PDF ALLEGATO IN BASSO)  quello che Sibilia ha presentato nel corso di una conferenza stampa tenutasi questa mattina nei locali dell’ex Eca, un tempo sede dell’User, "un luogo simbolo, visto che in quella sede ci sono associazioni che ho incontrato e che vivono oggettivi problemi di spazi". Al suo fianco, il consigliere comunale grillino di Benevento, Marianna Farese.

Proprio dal confronto con almeno sei associazioni cittadine che si occupano di disagio sociale, l’onorevole grillino, ha individuato le criticità che snocciola, partendo da un Censimento mai esistito in città e che, di fatto, rende sconosciuto il numero effettivo di persone disabili che avrebbero bisogno di assistenza.

Una rilevazione statistica non solo delle persone, ma anche patrominuale, per individuare gli spazi più idonei per far fronte alle esigenze delle persone più sfortunate.

Del resto Sibilia non lesina bordate all’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Avellino, Marco Cillo il quale "Fa molto poco e si appoggia al lavoro della Caritas diretta da Carlo Mele e non mette le associazioni nelle condizioni di poter svolgere la loro funzione. Il Chirs, associazione che opera in questa struttura, ne è l’esempio. Non ha un bagno attrezzato che possa essere utilizzato e tutto ciò è vergognoso».

Che Avellino non sia una città a misura di disabile, per Sibilia è testimoniato da una infinità di cose che trovano l’esempio più acchiacciante nei piloni per il “tram fantasma” ubicati a ridosso degli scivoli per disabili.

Ed ancora gli esempi di "Edicolab", della Consulta H, non tralasciando l’impegno dell’Aipa e l’utopia della realizzazione del Centro per l’Autismo per il quale "non vorremo essere costretti ad occuparlo per alzare l’asticella della protesta".

Il parlamentare, ricordando come l’impegno del Movimento 5 Stelle sulle tematiche esposte nasce da lontano, puntando il dito contro "le beghe del Partito Democratico che mortificano la città e gli impediscono di avere un governo", proietta la forza politica che rappresenta dritto verso le prossime amministrative cittadine.

"Sibilia candidato sindaco di Avellino", domanda un cronista presente in sala, è occasione per il parlamentare di chiarire che non sarà lui la guida della lista che certamente si formerà, ma una persona espressione di una squadra che si interessi dei problemi della città e si ritorvi intorno d un programma, piuttosto che un elenco di nomi.
"Abbiamo già posto le basi dell’azione che ci porterà verso le prossime elezioni. Sulla scorta dei grandi risultati di Torino e Roma alle recenti comunali, siamo certi di poter vincere anche ad Avellino".