VividArte, la danza abbraccia la lingua dei segni

0
977

Un progetto nato grazie all’incontro di artisti che hanno messo le proprie competenze al servizio dell’arte e dell’emozione. E’ VividArte in cui la musica, cantata dalla voce inconfondibile di Tommaso Fichele, suonata dalla chitarra di Fabio Notari e danzata attraverso le coreografie di Michela Chirico, abbraccia la lingua dei segni italiana. Un percorso frutto dell’incontro tra la danzatrice Michela e la promotrice Lis Rosaria Sinforosa, con la Lis al servizio della coreografia e del movimento teatrale e scenico.
Apripista del progetto è stato il video “E io te credo_Lis” girato presso il “Centro Teatro Spazio” di Vincenzo Borrelli. A curare i video la regista avellinese doc Marylù Lallo, coadiuvata dagli operatori Manuel Stabile, Giovanni Rocco e Simona Patella.
Un percorso snodatosi attraverso rappresentazioni teatrali, confronti con associazioni e interventi nelle scuole per costruire un laboratorio didattico-artistico-culturale. Fino al nuovo progetto targato VividArte: il video “Dint’ ‘o viento_Lis”, con la scenografia suggestiva dell’ ex Chiesa della SS. Trinità di Polla (Sa), perla del Vallo di Diano, concessa in utilizzo dal Comune e dall’Amministrazione. “Il nostro desiderio – spiega Michela Chirico – è quello di arrivare a tutti, udenti e sordi, giovani e adulti, attraverso l’ emozione che solo l’ arte sa regalare. È dovere morale di un Artista emozionarsi ed emozionare, per arrivare al cuore di tutti”.