Castelvetere: convocato il Consiglio comunale, ma è nullo, I consiglieri Pd: “Chiediamo l’intervento del Prefetto”

0
1043

CASTELVETERE- Convocato il Consiglio comunale per oggi alle diciotto, ma subito dichiarato nullo.  Questi i fatti:  dopo l’appello, il consigliere del gruppo Pd, Marino Nardiello, ha fatto notare al presidente dell’assemblea, il sindaco Generoso Moccia, la mancata convocazione del capogruppo di opposizione, sottolineando dunque la nullità dell’assemblea.  Dieci i punti all’ordine del giorno, tra cui il piano economico finanziario della Tari per il 2022, il piano delle alienazioni degli immobili, l’acquisto di quote societarie di Asmea Srl per l’affidamento in house providing del servizio di gestione, riqualificazione e valorizzazione del patrimonio.

Ma questi ed altri argomenti non sono stati affrontati, per quel difetto di convocazione. «Ora mi chiedo se un presidente del Consiglio comunale, nonché sindaco del paese, oltre che esponente politico, dimentica addirittura di controllare gli atti propedeutici alla convocazione del Consiglio, e pretende che si vada avanti  nonostante l’evidente illegittimità,  quale attenzione possa rivolgere nei confronti della popolazione – ha commentato il consigliere Nardiello – E’ la spia di come si intende amministrare un paese, lui che invece della condivisione e della partecipazione ne ha fatto una battaglia».   I componenti del gruppo Pd intendono rivolgersi al Prefetto, perché «non pago di questa cosa,  dopo circa un’ora arriva una convocazione del Consiglio d’urgenza  per lunedì mattina alle otto – continua a spiegare il capogruppo Nardiello – Anche qui, non ci sono né i termini né le condizioni, perchè il carattere d’urgenza dovrebbe essere sempre motivato, né tantomeno ci sono i tempi per dare la possibilità al consigliere non  convocato oggi di visionare gli atti per il Consiglio di lunedì mattina».