Domenica 11 aprile giornata nazionale della donazione di organi. Al via la nuova campagna nazionale: “Donare è una scelta naturale”

0
556

Di Filomena Carrella

Il Gruppo Aido Nola-Cimitile di cui è presidente Felice Peluso e Aido sez. Provinciale Avellino di cui è presidente Giovanni Spiniello, per il prolungarsi dei problemi legati alla pandemia del Covid, hanno deciso di non organizzare nulla in presenza ma comunque di dare risalto ed attenzione alla giornata, creando una mostra dell’ artista Susy Buonicontri in arte Susy una Sand Artist. Il mondo artistico di Susy nasce nella Sabbia, difatti le sue opere sono sculture fatte a mano, granello dopo granello. Per l’occasione si è ispirata ad una poesia di Melania De Masi ” A Speranza”.  Susy riporterà in un video questa sua creazione. La poesia sarà declamata dall’attore Gennaro Caliendo con un sottofondo musicale dei maestri Geraldina Rainone al violino  e Francesco Chiacchio alla chitarra. Impone attenzione e rumore questa giornata che è di vitale importanza per il futuro di chi ne ha bisogno e vive in attesa di un trapianto. Sono quasi 8.500 persone in attesa di trapianto e in vista della 24ma Giornata nazionale della donazione di organi e tessuti, parte da oggi la nuova campagna “Donare è una scelta naturale”, promossa dal Ministero della Salute e dal Centro nazionale trapianti in collaborazione con le associazioni di settore.

“In un momento in cui la pandemia sta rendendo molto più complicato il lavoro delle terapie intensive, riducendo di conseguenza i prelievi di organi e anche i trapianti – sottolinea una nota del Cnt – diventa ancora più fondamentale il consenso dei cittadini alla donazione. Ad oggi sono quasi 9 milioni e mezzo le dichiarazioni di volontà registrate nel Sistema informativo trapianti, di cui 7 milioni di ‘sì’ e 2 milioni e mezzo di ‘no’: le opposizioni restano ancora molto alte, e nei primi 3 mesi dell’anno, a fronte di 628mila nuove dichiarazioni raccolte dalle anagrafi comunali al momento del rinnovo della carta d’identità, i ‘no’ sono stati ben 200mila, il 33,2%”. Si può combattere il fronte del NO solo con una corretta e precisa propaganda. E’ per questo che il lavoro svolto dalle due associazioni di casa nostra, nelle vesti dei presidenti Felice Peluso e Giovanni Spiniello è inarrestabile ed encomiabile ed è dimostrato dall’impegno incessante che li vede protagonisti tutto l’anno di eventi e manifestazioni legati esclusivamente a questa giornata.