Giacomo Rosa: “Io sono uno di voi, pronto a impegnarmi per il bene delle comunità”

0
686

«Abbiamo portato la politica nelle piazze, abbiamo parlato di problemi, abbiamo incontrato le persone, abbiamo parlato al cuore della gente. Io sono uno di voi, pronto a impegnarmi per il bene delle comunità». Con queste parole  Giacomo Rosa, candidato al Consiglio regionale  nella Lista Liberademocratici Moderati con De Luca presidente ha incitato  la folla a piazza della Madonnina a Battipaglia. Un’altra tappa, questa, del suo lungo viaggio elettorale, che non è cominciato oggi. Già da tempo Giacomo Rosa sta attraversando il territorio della provincia di Salerno in lungo e in largo, per parlare direttamente alla gente, per combattere la sfiducia degli elettori, per parlare dei problemi reali, per tessere una formidabile rete di relazioni. E i problemi li ha affrontati tutti, uno per uno, tra gli applausi e l’attenzione crescente. «Noi siamo una famiglia, una grande famiglia che in sei mesi è cresciuta oltre ogni aspettativa, e così sui social. Una famiglia che continua a crescere, al di là dei colori politici. Sono candidato in una lista civica, perché voglio essere vicino ai cittadini, senza distinzioni, e per questo chiedo il voto a destra come a sinistra. Sono appartenente alla Polizia di Stato, sono stato sindaco di Contursi Terme, ma sono figlio della civiltà contadina, ho fatto il contadino e me ne vanto, ho fatto l’operaio,  siamo gente semplice, uno di voi».

E poi i fatti, quelli che sta argomentando in ogni sua tappa: la sicurezza, la sanità territoriale, il progetto della ferrovia Eboli-Calitri-Pescopagano-Melfi, che aprirà le aree interne alle fasce costiere, il sostegno da dare ai giovani, e qui il candidato al Consiglio regionale si è impegnato per garantire risorse economiche alle società sportive per incentivare il coinvolgimento dei giovani distogliendoli dalle possibili devianze. Un mondo che conosce bene, per essere lui stesso podista con la Carmax Camaldolese, «e proprio in questa bellissima piazza sono stato premiato», ha aggiunto con enfasi.

E ancora l’agricoltura, «un settore fondamentale – ha continuato Giacomo Rosa – ma che va sostenuta con politiche mirate, con i fondi europei, per aiutare le piccole e medie aziende. Se non fosse stato per imprenditori agricoli ed autotrasportatori, durante il lockdown non avremmo trovato niente a tavola». Assicura il suo impegno per gli artigiani,  anche perché conosce bene questo mondo, avendo ricoperto il ruolo di presidente ad appena venti anni.

Instancabile e coinvolgente, Giacomo Rosa ha continuato a parlare a braccio delle tante questioni che lo aspettano, in caso di vittoria, come il risanamento della fascia costiera, «che non ha nulla da invidiare alle costiere cilentana e amalfitana».

Conoscere il territorio, amarlo, battersi per migliorare le condizioni di vita di ognuno e delle comunità: sfide alte, quelle di Giacomo Rosa, quelle che ha lanciato in questa piazza e nelle tante piazze di questa che definisce spesso una “fantastica esperienza”, uno “straordinario viaggio” che vedrà il termine questa sera a Contursi Terme, la sua città, dove un mese fa ha aperto la campagna elettorale. Sarà possibile seguirlo anche in diretta facebook, alle 22,30, su Communication Program Tv. L’ultima volata, ad un passo dalla vittoria.