Gli studenti del Convitto Colletta incontrano la Polizia stradale: rispetto delle regole e responsabilità, abbiate cura delle vostre vite

0
957

Al termine della Settimana europea della mobilita’, con il patrocinio della Roadpol (European Roads Polcing Network) questa mattina i liceali del triennio del Convitto Nazionale ” Pietro Colletta’ diretto dal Rettore Preside Attilio Lieto hanno subito colto al volo l’ Interessante occasione di incontro, presso la Villa Comunale di Avellino con gli uomini della Polizia stradale. Sono stati cosi’fatti visionare agli studenti tutti gli strumenti a disposizione della polizia stradale a partire dagli autovelox, strumenti a laser che anche ad alta velocità riescono a percepire la velocità dei veicoli. Alcuni ragazzi si sono cimentati in un percorso nel quale, indossando un visore, hanno simulato la perdita di equilibrio indotta dallo stato di ebbrezza verificabile con etilometro o di alterazione psichica per assunzione di droghe. Ha destato particolare curiosità l’abitacolo delle auto della Polizia con l’ illustrazione dei diversi accessori. Di impatto anche il racconto da parte degli uomini della Polizia di tutte le tecniche e dei mezzi a disposizione per l’ arresto come spray al peperoncino e tasers, pistole ad effetto immobilizzante per bloccare i malviventi, di cui si cerca comunque di rispettare la dignita’.

Particolarmente formativo e’ stato l’ incontro con il comandante della polizia stradale di Avellino Nicola Ciccone, che da pochi giorni ai vertici della Polstrada di Avellino, dopo esperienze pugliesi, non si e’ sottratto alle domande dei giovani redattori di Eos, giornale di istituto del Convitto ” Colletta”. Ciccone ha cosi’ spiegato ai ragazzi i motivi della sua scelta professionale e di vita.” Ho sempre desiderato aiutare il prossimo sin da ragazzo – ha chiarito il Comandante- e ricordo con particolare emozione i corsi seguiti ad Anzio ed a Roma che hanno contribuito alla mia formazione. ” Il comandante mostra, cosi, con orgoglio sulla sua divisa le medaglie che gli sono state conferite al termine di tali esperienze, dichiarandosi piu’ che soddisfatto della sua carriera più che delineata. Curatori dell’iniziativa i vicari del Dirigente il Prof. Cesare Aldorasi e la Prof.ssa Ermelinda Ciampi, che hanno seguito le attivita’ con tutti i docenti presenti, come positivo e’ stato il bilancio anche per i ragazzi che hanno potuto apprendere quanto la prudenza sia fondamentale per evitare che la pur naturale esuberanza dell’eta’ si traduca in incidenti dalle imprevedibili conseguenze per se’ e per gli altri.

Pellegrino Caruso