L’Alta Irpinia protagonista a casa Sanremo, dalle tipicità alle tradizioni

0
365

A Casa Sanremo ci sarà anche l’Alta Irpinia grazie a Terre d’Irpinia, l’iniziativa che prevede uno spazio esclusivo e una serie di attività all’interno dell’area hospitality del Festival di Sanremo. La collaborazione è nata in una sinergia strategica con Città dell’Alta Irpinia, presieduta da Rosanna Repole. Le aree interne avranno uno spazio di rilievo di livello nazionale. La partecipazione a Casa Sanremo 2024 con Terre d’Irpinia, si configura come un momento chiave per la valorizzazione dell’Alta Irpinia. Sarà un’occasione per riflettere sulle potenzialità, le risorse e i valori di queste aree, attraverso un convegno dedicato a esplorare le diverse sfaccettature del territorio.

Città dell’Alta Irpinia, un consorzio di 25 comuni, è al centro di un progetto di sviluppo sostenibile che valorizza la cultura e le tradizioni locali. Iniziato nel 2014 in collaborazione con la Strategia Nazionale Aree Interne (SNAI), questo progetto si concentra sulle esigenze degli abitanti locali e sulle opportunità per coloro che desiderano esplorare, ritornare o soggiornare in quest’area.

A Casa Sanremo 2024, Terre d’Irpinia avrà un ruolo di primo piano all’interno del Palafiori. Diventerà il cuore pulsante della promozione irpina per tutta la settimana del festival di Sanremo. Questo spazio esclusivo offrirà ai visitatori l’opportunità di immergersi nella cultura e nelle tradizioni dell’Irpinia, con una serie di aperitivi con prodotti tipici irpini, organizzati sapientemente dai rinomati chef di Est Bistrot Avellino. Questi eventi culinari rappresenteranno un’esperienza unica, dove i sapori e i profumi del territorio saranno i protagonisti, permettendo ai partecipanti di scoprire e apprezzare le eccellenze enogastronomiche irpine.

L’opportunità offerta da Casa Sanremo 2024 è fondamentale per la promozione dell’AltaIrpinia, consentendo di valorizzare non solo il territorio, ma anche le eccellenze locali, dalle tradizioni enogastronomiche alle ricchezze culturali e storiche. Grazie a questa iniziativa, Terre d’Irpinia si conferma come promotore attivo di una terra ricca di storia, cultura e bellezza, portando all’attenzione di un pubblico più ampio le meraviglie dell’Alta Irpinia.