L’Osservatorio sul doposisma chiama al confronto, dalla memoria alla sfida del Pnrr

0
218

L’Osservatorio sul Doposisma, la Fondazione MIdA e il Cervene, per la commemorazione del terremoto del 23 novembre 1980, hanno organizzato una giornata di riflessioni, laboratori, mostre e incontri. La commemorazione e il dibattito saranno ospitati dal comune di Colliano (Salerno)  mercoledì 23 novembre a partire dalle ore 10 nella Sala Consiliare del comune. I temi cardine del PNRR, ripresa e resilienza, saranno al centro della riflessione su ciò che è accaduto in 42 anni di ricostruzione, per fare tesoro dell’esperienze e degli errori. Tra gli altri, sarà presente Titti Postiglione, vice Capo Dipartimento della Protezione civile. Sarà anche l’occasione per presentare “Allevare il cratere. Storie di pastori e allevatori dal 1980 ad oggi”, una ricerca curata da Simone Valitutto, in collaborazione col CERVENE. Dopo i saluti del sindaco di Colliano, Gerardo Strollo, e di Sabrina Capozzolo, presidente della Fondazione MIdA, ci saranno gli interventi di Raffaele Bove (Direttore tecnico del CERVENE), Stefano Ventura (coordinatore dell’Osservatorio sul Doposisma), Simone Valitutto (antropologo), Michele Figliulo (gia sindaco di Valva), Antonio Briscione (presidente Riserve Naturali Foce Sele Tanagro e Monti Eremita Marzano), Concluderà la vice Capo Dipartimento della Protezione Civile, Immacolata Postiglione. Modererà il giornalista Salvatore Medici (CERVENE). Già dalla mattina sarà attivata una postazione della campagna nazionale “Io Non Rischio”, a cura della Protezione Civile della Regione Campania, e vari stands e punti informativi della Fondazione MidA, dell’Osservatorio sul Doposisma e del CERVENE