Occorre un nuovo “Astolfo sulla luna”

0
1118
Di Pellegrino Caruso 
Dinanzi alla nuova ” scioccante ” proposta di scuole aperte dal lunedi’ alla domenica dalle 8 alle 20 direi che l’ unica iniziativa “seria” da proporre per i trasporti sarebbe un nuovo viaggio di Astolfo sulla Luna, per recuperare il senno, ormai perso, di tanti…
Ed a quanti propongomo di prorogare il calendario scolastico, forse non e’ chiaro che noi stiamo lavorando…Anzi, se ci voleste riconoscere un periodo sabbatico di riposo, nessun problema perche’ ne avremmo ampiamente diritto perche’ ci sta logorando anche questa lotta solo per ribadire l’ evidente disagio del ritorno in presenza, nell’ interesse per giunta di tutti perche’ non esistono immunita’ per eta’, ordine e grado di istruzione.
SIamo costretti persino a giustificarci per la validita’ di mesi di insegnamento in cui ci stiamo adattando a tante, troppe cose….e ci tocca assistere ad una informazione mediatica come quella della Maggioni su Raiuno con i poveri ragazzini sbandati che si sacrificano per preparare a distanza l’ interrogazione di scienze motorie…dai su…siamo seri…( con tutta la stima ed il rispetto dei colleghi di scienze motorie che magari fanno fatica pure a far mettere la tuta ai ragazzi)
Tornare a scuola in presenza non e’ una questione di date ma di impegno nel volere una scuola fatta di relazioni appassionate di studio e conoscenza, non perimetrabili in un metro di distanza che per di piu’ sappiamo non garantito sulla base di protocolli applicabili a mummie e non a ragazzi in crescita che avrebbero bisogno di ben altri spazi, con sistemi di aereazione che certamente non contemplano finestre aperte in pieno inverno…