Sei itinerari in Campania, lungo le vie del sacro, della natura e della storia

0
179

Pronta l’iniziativa editoriale, ora compendiata in una monografia da 50 pagine scaricabile gratuitamente dal sito del giornale,  coordinata dalla Regione Campania, Settore Musei e Biblioteche, e realizzata dalla redazione di Domina Comunicazione, guidata dalla giornalista professionista Rita Pennarola. Il volume si inserisce peraltro nella cornice delle lungimiranti vedute dell’Assessorato al Turismo della Regione, guidato da Felice Casucci, che recentemente ha emanato i primi provvedimenti per la creazione di un Atlante Regionale dei Cammini in Campania.

Pubblicata a puntate a partire da giugno scorso, la Guida offre mappe aggiornate, chilometraggi, visite virtuali ai Musei ed ai luoghi di interesse archeologico, storico e naturalistico, con informazioni utili sull’enogastronomia locale e sui punti di sosta più interessanti per mangiare e dormire lungo il cammino.

Scopriamo così una Campania magica, che molti non si aspettavano, comprese alcune aree della provincia di Napoli finora escluse dai grand tour locali, eppure ricche di fascino e di storia.

Qualcuno ha già parlato delle “nostre Santiago de Compostela“, paragonando i viandanti pellegrini di questi nuovi sei Cammini in Campania, ai viaggiatori che ogni anno accorrono da tutto il mondo per seguire il mitico percorso spagnolo che parte da Ovedo, nelle Asturie, e termina appunto alla Cattedrale di Santiago.

Si tratta forse di un paragone azzardato, che però coglie in pieno il disegno all’origine di questa pubblicazione: riuscire a fare della Campania un punto vero di attrazione per il turismo religioso in arrivo da ogni parte d’Europa ed oltre.