Svelati, l’arte dell’inganno, riparte la stagione del Teatro 99 Posti

0
288

Riparte la sfida del Teatro 99 Posti di Mercogliano. Ieri la presentazione della nuova stagione, nella sala consiliare del Comune di Mercogliano. Il carteìllone prenderà il via il prossimo 15 ottobre nel segno di “Svelati  – l’arte dell’inganno”. Sei gli appuntamenti in programma fino a gennaio. A fare gli onori di casa, il sindaco di Mercogliano, Vittorio
d’Alessio, che ha sottolineato a necessità di supportare le attività culturali sul territorio: “Abbiamo voluto rinnovare la gestione degli spazi al Teatro 99 Posti per un periodo  più lungo rispetto al passato. Speriamo di assicurare agli attori del territorio un sostegno anche di natura economica”.

Ad introdurre la rassegna il presidente Cocis (coordinamento delle compagnie irpine di spettacolo) Gianni Di Nardo: “Come ogni anno abbiamo cercato un tema intorno a cui costruire la stagione. Abbiamo scelto una proposta che potesse essere un po’ meno di sperimentazione. Torniamo con “Svelati l’arte dell’inganno” a un teatro di parola e di racconto. Gli spettacoli sono legati al tema dell’inganno  con i personaggi che si confondono
nei ruoli di ingannati ed ingannatori. Il cartellone prevede 6 spettacoli, di cui 2 saranno replicati nello stesso giorno.
L’orario di inizio dello spettacolo è fissato alle ore 18:30. Il secondo spettacolo sarà alle ore 20. Il costo degli spettacoli singoli sarà di 15 euro, mentre l’abbonamento costerà 75 euro.

Il primo appuntamento è programmato per il 15 Ottobre. Ad andare in scena “Adolf prima di Hitler” di Antonio Mocciola, allestito dalle compagnie Gabianella Club e Resistenza Teatro.
Gli attori Francesco Barra e Laura Pagliara hanno illustrato la storia dello spettacolo che racconta una turbolenta notte del deposta nazista, che ancora non aveva assunto le terribili decisioni di guerra.

Il 5 novembre, si prosegue con una delle due produzioni del 99 posti: Uscita
di emergenza di Manlio Santanelli, protagonisti Paolo Capozzo e Alfonso Grassi, presenti alla conferenza che hanno illustrato il lavoro, costituito da una godibilissima storia con
numerosi elementi tragicomici.

Domenica 26 novembre, la Compagnia dell’eclissi, presenterà l’Acquario di Claudio Grattacaso. Ad illustrare lo spettacolo Enzo Tota che ha evidenziato il legame con con il teatro di qualità di Mercogliano che può finalmente contare su un orizzonte temporale più ampio.

Il 10 dicembre in scena Frammenti, con Marina Tagliaferri (Giulia Poggi di un “Posto al Sole”, Luisa Amatucci (Silvia di “Un Posto al Sole”) e Gianluca Pugliese. “Frammenti racconta – ha spiegato Pugliese – tre storie, tutte legate tra loro,  fatte di frammenti di gioia e follia. Il secondo appuntamento è in programma il 17 dicembre con “Io so e ho le prove” di Giovanni Meola sul rapporto tra imprenditori e banche.

A chiudere la rassegna il 14 gennaio, il secondo lavoro del Teatro 99 Posti, Una Pura Formalità di Pascal Quignard, per la regia di Gianni Di Nardo, con Paolo Capozzo e Maurizio Picariello.

Nel corso della conferenza stampa è stato presentata la possibilità offerta quest’anno di acquisto dell’abbonamento on line al prezzo di 75 euro. A curare il sito Luca Aquino.

A chiudere la conferenza stampa Elena Spiniello e Paolo Capozzo, che insieme a Maurizio Picariello cureranno la realizzazione dei laboratori teatrali che da ottobre a giugno del prossimo anno, con la partecipazione di numerosi appassionati.