Carlo Sibilia: “Primo giorno di rally, irpini ribellatevi”

0
805

“Chiediamo a tutti voi di ribellarvi per il futuro dei vostri figli e dei
vostri nipoti. L’Irpinia è stata depredata, è arrivata l’ora di dire
basta”. Carlo Sibilia, Ugo Grassi, Michele Gubitosa e Generoso (detto Gigi)
Maraia, candidati del Movimento Cinque Stelle al Plurinominale e
all’Uninominale, hanno cominciato questa mattina il “Rally Irpinia Sannio”
a bordo di un pick-up “stellato” e con tanto di bandiere. Sibilia, Grassi
e Maraia hanno incontrato attivisti e non, semplici cittadini, piccoli
imprenditori, da Solofra a Castel Baronia, passando per Scampitella. Il
tutto nelle piazze, sotto i gazebo, nonostante freddo e vento. “Questa
bellissima terra è stata derubata. Chi crede nel cambiamento non può non
scegliere il Movimento Cinque Stelle, tanto più in territori segnati da
decenni di clientelismo politico”, ha detto Ugo Grassi, docente
unversitario, visibilmente emozionato per questa sua prima esperienza
politica.
Sibilia, dal canto suo, non ha daubbi sul futuro: “Siamo partiti dai 44mila
voti delle Regionali 2010 e, dopo anni di battaglie sul territorio, siamo
qui per andare al Governo del Paese. Abbiamo mantenuto le promesse del
2013: personalmente ho restituito 170mila euro, mettiamo al servizio del
Paese delle certezze. Primo obiettivo reddito di cittadinanza: i vostri
ragazzi devono rimanere e tornare in Irpinia”.
Per Generoso Maraia “sarà una campagna elettorale in cui ascolterò i
territori e avanzerò proposte per lo sviluppo di un’Irpinia dimenticata e
bistrattata da chi oggi ha ancora il coraggio di ripresentarsi”.
“Dopo 10 anni in cui ho vissuto al Nord perché non mi sono mai piegato alla
logica del “favore” e della clientela, sono tornato nella mia terra e oggi
voglio impegnarmi per essa, per il suo riscatto – ha sottolineato ancora
Maraia -. Siamo nel cuore del Mediterraneo, una posizione strategica.
Bisogna estirpare il cancro morale della corruzione per dare vita ad un
percorso sano di valorizzazione della nostra terra. Abbiamo soluzioni su
Difesa Grande, ex Irisbus, ospedale del Tricolle e dobbiamo guardare oltre.
Dalla nostra sofferenza uscirà il meglio di Ariano Irpino”. Michele
Gubitosa, dopo essere stato ad Atripalda in mattinata, ha raggiunto
Sibilia, Grassi e Maraia c’erano anche Mirella De Benedictis e Maria
Pallini, canditati al Plurinominale) ad Ariano Irpino. In una sala piena,
ha detto: “In questo primo giorno di rally ho visto grande entusiasmo da
parte di tutti, ho avviato uno splendido dialogo con le persone. Il nostro
vero avversario è l’astensionismo, dobbiamo portare la gente alle urne
perché il non voto è il maggiore alleato della vecchia politica. L’Irpinia
ha bisogno di un cambiamento radicale, il Movimento Cinquestelle ha la
forza e la libertà per metterlo in atto”.

Domani mattina, intanto, Sibilia, Maraia e Grassi saranno al mercato di
Grottaminarda a fare volantinaggio con gli attivisti. In tarda mattinata,
intorno alle 13, Sibilia, Grassi e Gubitosa si recheranno a Borgo Ferrovia,
ad Avellino, per capire da vicino la situazione dell’Istituto Comprensivo
“San Tommaso-Ferrovia”, i cui insegnanti hanno organizzato un flash mob per
salvare l’istituto: la prima media, infatti, rischia di scomparire.