Comune di Avellino, il Prefetto chiarisce: per ora solo una diffida e un Commissario ad acta

0
360

 

 La vicenda del Comune di Avellino ancora non è arrivata all’attenzione della Prefettura perché non abbiamo ancora nemmeno recepito la delibera liquidata in Consiglio".

E’ il massimo esponente di Palazzo di Governo, sua Eccellenza Carlo Sessa, a tentare di mettere ordine al turbinio di interpretazione dell’esito della seduta di Consiglio comunale di ieri sera, quella che non è riuscita ad approvare la salvaguarida degli equilibri di bilancio. (LEGGI QUI)

"In linea di massima- aggiunge Sessa- la norma prevede l’invio di una diffida all’amministrazione comunale per invitarla ad ottemperare nei termini che verranno stabiliti".
Un Commissario ad acta per gestire questa fase?, viene incalzato il Prefetto.
"E’ una soluzione che possiamo prendere in considerazione in questa fase", aggiunge.

Intanto il Presidente del Consiglio comunale, Livio Petitto, fa sapere che la delibera di Consiglio è stata inviata in prefettura.
Contestulamente questo pomeriggio alle 15:30 nella sede del Pd di via Tagliamento, il faccia a faccia tra l’amministrazione e il sindaco e i vertici del partito.