Lioni, Caruso: “Daremo il massimo fino alla salvezza”

0
521

AVELLINO- Il Lioni di Gabriele Caruso ci mette nel cuore ed in pieno recupero riesce ad evitare il ko pareggiando allo “Iorlano” (1-1) contro il volitivo Costa d’Amalfi. Prima frazione di gioco abbastanza equilibrata tra le parti. Ci prova prima il Lioni con Zinno (miracolo di Manzi). Rispondono gli amalfitani, ma senza emozioni. Nella ripresa il Costa d’Amalfi la sblocca dopo 21’: grande azione solitaria di Apicella, palla a Infante che serve Ferraiolo che di destro realizza. Poi Apicella potrebbe raddoppiare con una rovesciata. Il Lioni però non sta a guardare. Nel finale si riversa in avanti alla ricerca del pareggio, che arriva al 94’ col neo arrivo Sidibe (tre gol in due gare, ndc) che approfitta di una indecisione della difesa ospite su lancio dalle retrovie. Così il tecnico Gabriele Caruso: “È stata una partita difficile dato che eravamo rimaneggiati per la partenza di Cacciottolo in settimana e per le assenze pesanti di Greco, Ciociola e Gala. Abbiamo una rosa corta, però sono contento perche i ragazzi che hanno giocato hanno dato veramente tutto. Non hanno mollato mai, nemmeno quando siamo andati in svantaggio. E sono stati bravi a impattare la partita quando sembrava finita. Il momento è particolare in quanto dall’inizio dei trasferimenti abbiamo perso tanti calciatori. Ne sono arrivati altri che ci hanno fatto fare un salto di qualità, ma siamo ancora incompleti. E spero vivamente che la società riesca a trovare dei rinforzi per il conseguimento del nostro obbiettivo che rimane difficile visto che laggiù in classifica su stanno attrezzando tutte le nostre concorrenti. Vado avanti per la mia strada insieme allo staff che sta facendo un grande lavoro. Il campo dirà la sua. Ringrazio la società per avermi concesso questa grande occasione. E da lionese sono orgoglioso e fiero di sedere sulla panchina della Polisportiva Lioni. E fino a che sarò al timone farò tutto ciò che mi è possibile per la salvezza”. Sul mercato esce il portiere D’Aquino: entra il ‘2000 ex Afragolese Caputo.