Zecchino oltre Ionesco: “Normale che si trasmetta la professione di padre in figlio”

0
1229

Dopo lo scandalo di quattro giorni fa sulle cattadre truccate all’Università, l’ex ministro Ortensio Zecchino, finito nella bufera mediatica che riguarda il Suor Orsola Benincasa e che vede coinvolto il figlio Francesco, in un’intervista rilasciata a Gianni Raviele ha dichirato che il:

“Tema che va approfondito. C’è un dato pacifico, la trasmissione del mestiere tra padre in figlio è un aspetto naturale. Mi domando ma nel giornalismo non avviene lo stesso, ma ciò capita anche nel mondo della magistratura, sarà un caso, credo perché figlio magistrato si attrezza per fare ciò. Conosco tanti magistrati figli di magistrati, universitari figli di universitari, giornalisti figli giornalisti, medici lo stesso, emulazione paterna non è così strana. Il fatto non riguarda solo l’università”.

Secondo l’ex ministro, sarebbe naturale e consuetudinario che si trasmetta la professione alla propria prole, anche nel pubblico e nelle Università. Dichiarazione che nemmeno Ionesco nel suo teatro dell’assuardo, poteva immaginare. E “mentre i figli di” continueranno ad occupare i posti dei padri, i giovani talentuosi dovranno rammaricarsi di essere “figli di nessuno”.