Ex Irusbus, firmata a Napoli l’ultima cassa integrazione: si torna a lavorare

0
303

 

In un clima di ritrovata compattezza e di fiducia nella prospettiva è stato firmato a Napoli presso la Regione Campania il verbale di cassa integrazione che consentirà entro il 24 settembre 2017, il rientro in fabbrica di tutti i circa trecento dipendenti di Industria Italiana Autobus.
Ci sono tutti i presupposti ,dichiara il Segretario della Fismic Giuseppe Zaolino , per riaprire nei prossimi mesi la storica fabbrica di Valle Ufita, chiusa dalla Fiat .
Il verbale di CIGS consentirà di gestire i rientri graduali dei lavoratori e di completare la ristrutturazione e gli investimenti del piano industriale, finanziati da Invitalia .
Questo Natale, conclude Zaolino, sarà molto diverso rispetto agli ultimi anni, ci sono le certezze che i lavoratori aspettavano da Del Rosso e c’è un governo che ha voglia di aiutare il sud e la necessità di rilanciare il trasporto pubblico su gomma .
La garanzia in assoluto è rappresentata dalla presenza del Ministro per il Mezzogiorno On. Claudio De Vincenti ,che potrà dare forza al progetto di rilancio del sud, ripartendo proprio da Valle Ufita , riaprendo la fabbrica , e ridando lavoro a 300 persone.