GdF, confiscati beni e valori per oltre 270mila euro ad una nota azienda dell’Arianese

0
1269

In data odierna, a seguito di articolata attività di indagine coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Benevento, i Finanzieri della Compagnia della Guardia di Finanza di Ariano Irpino hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo per equivalente finalizzato alla confisca di beni e valori per un importo pari ad € 271.771,34 emesso dal Giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Benevento, su richiesta della Procura della Repubblica.

Le indagini, svolte dalle Fiamme Gialle irpine, hanno avuto avvio a seguito della segnalazione dell’Agenzia delle Entrate di Avellino ed hanno riguardato una nota azienda dell’Arianese operante nel settore del commercio al dettaglio di articoli di abbigliamento.

La condotta posta in essere dall’amministratore integrava, secondo l’ipotesi accusatoria allo stato accolta dal GIP, le fattispecie di reato previste dagli artt. 5 (omessa dichiarazione) ed 8 (emissione di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti) del Decreto Legislativo 10 marzo 2000 n. 74.

L’esecuzione della misura cautelare si è conclusa con il sequestro di conti correnti, quote societarie, beni mobili e immobili per un valore complessivo corrispondente all’imposta evasa.

L’attività, svolta dalla Guardia di Finanza in sinergia con la Procura della Repubblica e l’Agenzia delle Entrate, testimonia l’attenzione delle Istituzioni verso fenomeni evasivi rilevanti, a tutela dell’Erario, e quindi, della collettività.