L’Avellino si complica la vita da solo

0
848

Avellino (4-4-2): Forte, Tito (43′ st Mignanelli), Kanoute, Gagliano (1′ st Mastalli), De Francesco (29′ st Matera), Dossena, Maniero (29′ st Plescia), Carriero, Ciancio, D’Angelo, Silvestri. A disp., Pane, Rizzo, Sbraga, Scognamiglio, Bove, Messina. All.: Braglia.

Latina (4-4-2): Cardinali, Spinozzi (35′ st Ricci), Di Livio, Carletti (29′ st Andrade), De Santis, Teraschi (21′ st Atiagli), Tessiore, Mascia (1′ st Rosseti), Esposito, Nicolao, Ercolano. A disp.: Alonzi, Giorgini, Amadio, Sane, Celli, Pastore, D’Aloia. All.: Di Donato.

Arbitro: Costanza di Agrigento

Assistenti: Feraboli di Brescia e Tinello di Rovigo.

Quarto Uomo: Monesi di Crotone.

Reti: 6′ pt Dossena, 36′ pt Carletti.

Note: Espulso al 41′ pt Carriero. Ammoniti: Spinozzi e Teraschi. Angoli 7-1 per l’Avellino. Spettatori 2911, 1300 abbonati, 76 i tifosi ospiti.

I nerazzurri tornano da Avellino con un punto che alla fine può star bene alla squadra pontina, capace di rispondere con il solito Carletti al vantaggio iniziale di Dossena, ma anche di giocare per più di un tempo in superiorità numerica, senza però dare l’impressione, nella seconda parte di gara, di poter mettere le mani sulla partita.

Inizio di campionato disastroso per l’Avellino, che sperava in tutt’altre ambizioni.