Neve, più di trenta interventi dei vigili del fuoco. Appello alla prudenza

0
408

Nottata e mattinata intense, per i Vigili del Fuoco di Avellino che dalla tarda serata di venerdì sono stati impegnati per interventi riguardanti le precipitazioni nevose in Irpinia. Gli interventi hanno riguardato soprattutto il recupero di veicoli rimasti bloccati a causa della neve, come nel caso di Roccabascerana sulla SP 134, dove diversi automobilisti sono stati colti di sorpresa. Un’autovettura è stata recuperata perchè finita fuori strada a Manocalzati in via Federici, per fortuna senza conseguenza per gli occupanti. Un’altra auto rimasta bloccata a San Potito Ultra sempre per la neve, è stata rimessa in condizioni di riprendere la marcia. Anche la SS 88, nel tratto del comune di Capriglia Irpina ha visto diverse autovetture bloccate, mentre la squadra del distaccamento di Montella è intervenuta sulla SS 164 a Montemarano per un camion impantanato, lo stesso è stato recuperato e portato in luogo sicuro. Altre autovetture recuperate ad Ospedaletto D’Alpinolo in contrada Casale. Anche a Serino alla frazione Raiano sono state liberate alcune autovetture bloccate, come  a Pratola Serra sulla strada Provinciale. La squadra del distaccamento di Grottaminarda è intervenuta sempre per la stessa tipologia di intervento ad Ariano Irpino in contrada Brecceto e alla frazione Carpignano a Grottaminarda. La squadra di Lioni ha lavorato a Sant’Angelo Dei Lombardi per la caduta di alberi e rami sulla sede stradale  SP 45. Rami sono stati rimossi anche ad Altavilla Irpina sulla SP 2, a Montefredane sulla SP 185, a Mercogliano in via Aldo Moro, a Castelvetere Sul Calore sulla Statale 400, a Summonte sulla SS 374, a Frigento sulla SS 303, a Montefredane sulla SP 185. Una squadra della sede centrale di via Zigarelli è intervenuta a San Martino Valle Caudina, sulla strada ASI Pianodardine, al Km. 2,400, per la caduta di un muro in cemento che delimita la carreggiata, è questo ha comportato la chiusura della strada. A stamattina alle otto si sono contati più di trenta interventi, poi la situazione è andata migliorando. Dai vigili del fuoco appello alla prudenza a chi con le proprie auto si reca in località di montagna, interessate da precipitazioni nevose: il rischio è rimanere rimanere bloccati.