Presi due malviventi, progettavano truffe in Irpinia

0
652

Fermate due persone originarie del nord Italia, progettavano truffe online al Sud e in Irpinia. Gli eventuali acquirenti, ignari del raggiro in cui sarebbero incappati, non avrebbero esitato a effettuare un vaglia postale di 1.500 euro, il prezzo fissato per un’autovettura che in realtà non esisteva.

I due, già noti alle Forze dell’Ordine, alla luce delle evidenze emerse, sono stati deferiti in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino perché ritenuti responsabile di truffa.