Violenza di genere, l’Irpinia si interroga tra panchine rosse e testimonianze

0
200

E’ l’intera provincia a interrogarsi su donne e violenza. In campo l’IPSEOA ‘Manlio Rossi-Doria’ di Avellino con il convegno ‘Violenza di genere: una questione non solo di donne’, nella ‘Giornata internazionale contro la violenza sulle donne’. L’appuntamento è fissato per venerdì 25 novembre, alle ore 16:00 presso l’Atelier HoReCa della sede centrale dell’istituto, in via Visconti. Al confronto, che sarà coordinato dalla dirigente scolastica Maria Teresa Cipriano, parteciperanno il Maresciallo Capo Francesca Bocchino, in servizio presso il Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale dei Carabinieri di Avellino, e la sociologa Marina Marinari, referente anti violenza di genere presso il consorzio Valle dell’Irno. Sul senso e sul valore del loro contributo interviene la professoressa Monica Aprea, referente per gli eventi: ‘La scuola deve fare la propria parte affinché le azioni di prevenzione alla violenza di genere possano essere sempre più consapevoli e concrete. Gli interventi di due personalità impegnate su versanti proficuamente complementari ci aiuteranno a comprendere quanto sia importante, per i nostri giovani e le loro famiglie, fare rete con le istituzioni e la società civile’. I partecipanti al convegno potranno anche visitare la mostra fotografica allestita sul tema dalla comunità scolastica.

Ad Ariano in campo l’istituto De Gruttola. Si inaugura questa mattina, alle 9.30, la panchina rossa alla presenza della dirigente scolastica Tiziana Aragiusta e dell’ex ds Pietro Petrosino. A introdurre la manifestazione le docenti Carolina Nardone e Barbara Caggiano. Sarà, poi, l’avvocato e scrittrice Emanuela Sica a discutere di parità di genere e rispetto per la diversità. A parlare di prevenzione Lorenzo Latella di Cottadinanzattiva. A chiudere l’incontro la cerimonia di premiazione dei vincitori del concorso “Ferma la violenza sulle donne”. E’ Emanuela Sica a spiegare come “Ragioneremo con i ragazzi su cosa sia la parità di genere, il rispetto per la diversità, nell’ottica del contrasto ad ogni forma di violenza perché sono le nuove generazioni a giocare un ruolo fondamentale nel superamento degli stereotipi maschilisti e patriarcali. La lotta alla violenza di genere parte dall’istruzione e dall’educazione corretta senza sbavature di retaggi pseudo-culturali errati”.

A Nusco si inaugura questa mattina, alle 10, la panchina rossa tra testimonianze e solidarietà, alla presenza del sindaco Walter Vigilante, del presidente Circolo Pensionati Carmine Prudente, della Consigliera pari opportunità della Regione Domenica Lomazzo. Saranno presenti gli studenti del liceo e le associazioni del territorio Fidapa, Federcasalinghe e Coldiretti.

Anche a Quaglietta si inaugura oggi, alle 17.30, una panchina rossa nei locali dell’ex asilo. Interverranno il sindaco Gelsomino Centanni, il vicesindaco Antonio Moretto, il presidente del Consiglio Giuseppe Sierchio, Emanuela Sica, responsabile area di violenza di genere del corpo internazionale di soccorso Odv, Rosaria Gaeta, presidente associazione To Zion Terra promessa, Rosa D’Amelio, consigliera pari opportunità Regione Campania. Nel ruolo di lettrici Nella Cardellicchio, Angela Iannarella, Catia Multari. Modera Gelsomino Del Guercio.

Un convegno è in programma questa mattina, alle 11, presso la Biblioteca Comunale di Serino, promosso dall’assessorato alla cultura e alla pubblica istruzione del comune di Serino, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo. All’appuntamento parteciperanno gli alunni delle terze classi e i componenti del Forum di Serino. Agli interventi del sindaco Vito Pelosi, della professoressa Antonella De Donno, dirigente scolastica Ic Serino e del presidente del Forum, Carmine Ingino, introdotti dalla giornalista Titti Festa, moderatrice dell’evento, seguirà relazione del maresciallo capo Francesca Bocchino, referente provinciale per la gestione dei reati di genere. A portare i propri saluti monsignor Pasquale Iannuzzo, vicario della diocesi di Avellino, Mimma Lomazzo, consigliera di parità a e il maestro di Karate, Tano Fattorello.