Ad Altavilla Irpinia l’apertura della Porta Santa con il Vescovo di Benevento

0
501

 

Il Giubileo Straordinario della Misericordia, voluto da Papa Francesco, ha già percorso un lungo tratto di strada, dunque alle indulgenze lucrate e alle aperture di migliaia di porte sante nell’universo cattolico, si aggiunge il 16 agosto prossimo una delle ultime ma non meno importanti, e parliamo di quella della Collegiata nonché Santuario Diocesano dei Martiri Pellegrino a Alberico Crescitelli in Altavilla Irpina provincia di Avellino e arcidiocesi di Benevento.
Un rito liturgico che sarà presieduto dal neo arcivescovo di Benevento mons  Felice Accrocca, che per l’occasione sarà presente in paese per la prima volta dal suo insediamento del 12 giugno scorso; una celebrazione densa di significati, la data del 16 agosto, inizio della novena in preparazione alla festa del Santo taumaturgo, che si svolgerà il 25 agosto.
Ma non meno importante il luogo che darà l’inizio al rito, la casa natale-museo del santo cittadino altavillese Sant’Alberico Crescitelli, da dove si snoderà il corteo religioso fino alla chiesa parrocchiale, dove sarà benedetto anche un mosaico di circa 15 metri quadrati che riproduce il pellegrinaggio del fanciullo Francesco Forgione (San Pio da Pietrelcina) di cui quest’anno ricorre il 120 anniversario, mosaico posizionato nelle adiacenza del “porta dei pellegrini” che viene aperta solo il 24 e 25 agosto di ogni anno e dunque per l’occasione “Porta Santa” della misericordia,che sarà aperta martedi 16 fino alla mezzanotte del 25 agosto.
“L’auspicio e il desiderio (come afferma il rettore del Santuario Sac. Livio Iannaccone) e che molti pellegrini devoti e cittadini attraversando quella porta santa possano sperimentare l’amore misericordioso del Signore attraverso il sacramento della confessione, ma che sappiano essere segno della misericordia in un mondo che chiede perdono riconciliazione “.