Pronti a commettere truffe e furti, fermate nove persone

0
431

Non si ferma la controffensiva posta in essere dai Carabinieri per il contrasto ai furti e alle truffe agli anziani: il Comando Provinciale di Avellino, con l’effettuazione di mirati servizi, continua incessantemente a porre attenzione all’attività di perlustrazione nei comuni dell’Irpinia, implementando ulteriormente il controllo del territorio, con particolare riguardo agli obiettivi sensibili della provincia e a quelle aree particolarmente colpite da tali fenomeni criminali.

A Montella, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della locale Compagnia hanno sorpreso tre persone che si aggiravano con fare sospetto nei pressi di alcune abitazioni isolate. Dopo averne osservato i movimenti, i militari hanno proceduto al controllo. Si tratta di tre uomini della provincia di Salerno, con a carico numerosi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, principalmente furti in abitazione. Alla specifica richiesta da parte degli operanti, gli stessi non hanno fornito alcuna valida giustificazione circa la loro presenza in quel comune. Dopo gli accertamenti di rito, a carico dei predetti è stata proposta l’emissione del Foglio di Via Obbligatorio.

A Lacedonia, i Carabinieri della locale Stazione, nel corso di un normale servizio di controllo alla circolazione stradale hanno intimato l’“Alt” ad un veicolo sospetto con a bordo tre uomini del napoletano, gravati da precedenti di polizia, principalmente per truffe ai danni di anziani: attesa l’ingiustificata presenza in quel comune, anche loro sono stati proposti per l’emissione del Foglio di Via Obbligatorio.

Analoga misura di prevenzione è stata infine avanzata dai Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Avellino, nei confronti di altri tre soggetti (una donna e due uomini dell’hinterland vesuviano, anch’essi già noti alle Forze dell’Ordine) sorpresi a rubare all’interno di un esercizio commerciale di Mercogliano. La refurtiva è stata recuperata e restituita all’avente diritto.