Questione stadio, non c’è fine: l’Avellino mostra i documenti

0
1403

L’U.S. Avellino, in merito ad alcuni articoli pubblicati attraverso testate
giornalistiche, relativamente alla questione legata allo stadio “Partenio-Lombardi”
e alla quantificazione delle spese sostenute da questa società per lavori presso
la struttura sportiva, nella persona del presidente, prof. Walter Taccone,
intende precisare che:

“Prima di affrettarsi a diffondere notizie che rischiano di infangare l’operato
di questa società, puntualmente additata come inadempiente, è opportuno fare presente che al momento l’U.S. Avellino non è a conoscenza con certezza della
effettiva situazione contabile, sia essa in posizione di credito o debito nei
confronti del Comune di Avellino, in quanto non sono state ancora verificate da
parte dello stesso Comune ben 5 voci importanti relativi a lavori che questa
società ha sostenuto e presenti nella lettera di diffida del inviata dal prof. Schiavone.
Si allegano, per chiarezza di informazione, le argomentazioni prodotte da
questa società che ha invitato il Comune, in data 11 settembre 2017, ad
effettuare la verifica e la contabilizzazione di tutte le spese sostenute”.