Serino ricorda il terremoto

0
358

Un appuntamento dedicato alla memoria per i ragazzi. Nel giorno del 41esimo anniversario del terremoto dell’Irpinia il serinese Paolo de Vivo racconterà agli alunni delle medie dell’ I.C. Solimene cosa accadde in quei lunghissimi e tragici minuti del 23 novembre 1980. All’epoca aveva otto anni. Lo farà illustrando loro il suo ultimo volume ‘Un minuto, trenta secondi e qualche decennio’, edito da ‘il Papavero’. L’incontro si terrà nel rispetto delle norme anticovid e parteciperanno il Sindaco di Serino Vito Pelosi, l’assessore Carmelina Amoroso, il Dirigente Scolastico Antonella de Donno e due figure storiche per la comunità serinese: il Prof. Antonio Colacurcio e il Dott. Carlo di Donato. L’incontro verrà moderato dalla giornalista Titti Festa. “Ho vissuto la mia infanzia proprio nel periodo del terremoto dell’Ottanta in irpinia. Le persone avvertivano il bisogno di raccontare le loro esperienze personali. Alcune di quelle storie mi sono rimaste dentro, il tempo trascorso ha provveduto a modificarne l’essenza”, scrive l’autore nella prefazione al volume.
L’amministrazione comunale, durante la giornata, ha organizzato anche altri eventi commemorativi. Alle 18, infatti, ci sarà una messa per ricordare quanti soffrirono a causa delle conseguenze del terremoto. Alle 19.34 in punto, ora in cui ci fu la prima scossa, verrà deposta una corona sul monumento dei caduti, ove verrà rispettato un minuto di silenzio.